La stampa 3D rivoluziona il design. Lo studio di eco design e progettazione sostenibile, realizza prodotti di arredamento e design dal pensiero ecologico, portando avanti nuove sfide e offrendo opportunità completamente nuove.

Sector Open Lab Digital Craft premia la migliore attività innovativa

La seconda edizione del Sector Open Lab Digital Craft, bando che sostiene le migliori attività innovative nell’ambito dell’artigianato realizzato grazie a tecnologie digitali, è terminata con la vittoria di Decor Design, startup viterbese finalizzata alla produzione di oggetti di design con stampanti 3D.

Decor Design nasce dall’esperienza creativa di un giovane geometra viterbese, Mattia Belli che realizza oggetti di arredamento da esterni e interni utilizzando materiali naturali al cento per cento, perfettamente ecosostenibili e riciclabili come canapa, mais, barbabietola, grano e legno. Prodotti di artigianato bellissimi, come nella migliore tradizione italiana, ma con una grande passione per la tecnologia e le sue innovazioni.

Il programma, ospitato presso lo Spazio attivo di Viterbo, tende a sostenere nuove idee imprenditoriali mediante una formazione specifica diretta allo sviluppo di strategie di networking, all’insegnamento di tecniche di elevator pitching e di business planning.

Le cinque startup considerate più interessanti hanno discusso il proprio progetto con dati basati su un concreto piano di fattibilità ed effettive analisi di mercato attraverso un elevator pitch, ovvero un discorso breve finalizzato a presentare la propria idea imprenditoriale.

Anche gli altri progetti finalisti guardavano ai vari settori dell’artigianato con un occhio all’innovazione, dalla realizzazione di capi di abbigliamento realizzato con tessuti ecologici, alla creazioni di materiali per eventi o per arredamento di abitazioni private e attrezzature particolari per locali pubblici.

Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, ha salutato entusiasticamente la creatività di questi giovani definendola “una bella scommessa sulle risorse umane dei nostri territori”.